Aggressione al guardiano del Consorzio di Bonifica di Cerignola, solidarietà dalla Fai Cisl

b_250_200_16777215_00_images_new_Di-Varsavi-Fai-Cisl.jpg

[Fai Cisl, Cisl Foggia]

“E’ inammissibile subire ferite ed aggressioni di inaudita violenza solo perché si svolge il proprio regolare lavoro. Condanno senza riserve l’aggressione subita dal guardiano del Consorzio di Bonifica del Distretto di Cerignola ed esprimo a lui e alla sua famiglia la piena solidarietà”. Commenta così Lorenzo Di Varsavia, Segretario generale della Fai Cisl di Foggia, la rapina a mano armata ai danni del guardiano del Consorzio di bonifica di Capitanata avvenuta nelle ore scorse, cui si affiancano Franco Galasso e Sebastiano Troito RSA Fai Cisl aziendale. “E’ dopo avvenimenti come questi che condividiamo l’operato delle Forze dell’ordine e della Procura di Foggia impegnate in una azione di contrasto alla criminalità che mette in forse anche le regole basilari della convivenza civile e dell’essenza del lavoro stesso. Siamo convinti che è proprio con l’esempio di dedizione do chi lavora onestamente che si possa costruire una provincia migliore, che combatta senza sconti l’illegalità ed il crimine e che dia spazio all’onestà, al rigore e all’impegno di forze istituzionali e sociali”.

Stampa

Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.