Pellegrini Spa: affermazione della Fisascat Cisl

b_250_200_16777215_00_images_new_bandiera_Fisascat.jpg

[Cisl Taranto Brindisi, Fisascat Cisl]

La Fisascat Cisl si conferma organizzazione sindacale maggiormente rappresentativa presso la Pellegrini S.p.A., azienda leader nel settore multi servizi e pulizie civili operante, con 293 dipendenti, presso lo stabilimento siderurgico ex Ilva-Arcelor Mittal di Taranto. Il 2 e 3 luglio scorsi, per eleggere le Rsu e le Rls, cioè i rappresentanti sindacali unitari ed i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, 223 dipendenti, esprimendo 218 voti validi, hanno votato in questa azienda, su liste presentate dalla stessa Fisascat Cisl e dalla Usb. Le prime hanno ottenuto 180 voti (83 per cento) così eleggendo i due Rsu Mirko Carta (78 voti) e Vincenzo Fanelli (68 voti) mentre quelle della Usb solo 38. Quanto agli Rls, sono risultati eletti Mirko Carta, Fanelli Vincenzo e Boccuni Giuseppe, tutti della Fisascat Cisl. “Esprimiamo un doveroso ringraziamento a tutti i dipendenti della Pellegrini S.p.A. per la grande prova di democrazia esercitata e per la loro adesione maggioritaria alle proposte valoriali e vertenziali della nostra organizzazione – è il commento di Antonio Arcadio, segretario generale Fisascat Cisl Taranto Brindisi – anche considerando il momento storico particolare e delicatissimo che coinvolge i destini presenti e futuri del siderurgico ionico e, ovviamente, con il prezioso supporto della Cisl confederale, anche la salvaguardia dei posti di lavoro in un settore, come quello della multi servizi e delle pulizie civili, storicamente esposto ai rischi dei cambi di appalto e di tagli occupazionali”.

Stampa

Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.