#RipartiamoInsieme: Chirizzi, porteremo in piazza le aspettative di lavoratrici e lavoratori del Salento

b_280_230_16777215_00_images_new_Ada_Chirizzi.jpg

[Cisl Lecce]

Proroga del blocco dei licenziamenti, maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro, riforma degli ammortizzatori sociali, investimenti in politiche attive del lavoro. Su questi temi continua la mobilitazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil. E la Cisl di Lecce non farà mancare la sua presenza e la sua voce nella manifestazione di piazza che si terrà a Bari, domani 26 giugno dalle ore 10.00 in Piazza della Libertà (alle 11.00 ci sarà l’intervento del segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri). Bari sarà il luogo di ritrovo di tutte le lavoratrici ed i lavoratori che provengono dal Mezzogiorno. Le altre città in cui si manifesterà unitariamente sono infatti Torino e Firenze (dove sono rispettivamente previsti gli interventi di Maurizio Landini e Luigi Sbarra). #ripartiamoinsieme Una manifestazione in vista del programma di ripartenza del Paese e del Decreto Sostegni che si sta discutendo in questi e che dovranno essere in grado di creare lavoro stabile e sicuro, a partire dai giovani, dalle donne e dal Mezzogiorno. “Porteremo insieme alla nostra presenze le grandi sfide che attanagliano il Salento e che non danno serenità e prospettive alle lavoratrici ed ai lavoratori. Manifesteremo ricordando le questioni aperte quali quelle di Tessitura del Salento, Alcar, dei tanti precari del sistema pubblico e privato, dei tanti costretti ai margini del mercato del lavoro” – ha dichiarato Ada Chirizzi, Segretario Generale della Cisl di Lecce. “Così come porteremo le aspettative del Salento. Di un Salento alla vigilia della fase di programmazione delle risorse rivenienti dal PNRR che dovranno concorrere al superamento di anacronistici divari quali quelli nei settori della mobilità, delle infrastrutture, della sanità, della scuola e della formazione”.

Stampa

Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.