Intimidazioni in Capitanata, solidarietà di Carla Costantino Segretario generale Cisl di Foggia

b_280_230_16777215_00_images_new_Carla_Costantino_Cisl_Fg.jpg

[Cisl Foggia]

“A nome della Cisl di Foggia condanno con fermezza il vergognoso atto intimidatorio rivolto alla Cgil di Capitanata. Le scritte minacciose, vili e senza senso, apparse sulla Chiesa Madre e sui monumenti di San Marco in Lamis, sono l’ennesimo atto di violenza irresponsabile che mina la democrazia e l’impegno dei sindacati al servizio delle comunità. In uno dei momenti più difficili e complicati per la vita economica e sociale della Capitanata, dovremmo tutti renderci protagonisti di assunzioni di responsabilità e di azioni concertate per garantire forme di sviluppo possibile per superare crisi ed emergenze, invece di adoperarci in gesti violenti ed inqualificabili che allarmano e preoccupano. Esprimo la vicinanza e la solidarietà di tutta la Cisl foggiana a Maurizio Carmeno, Segretario generale della Cgil di Foggia, ai suoi dirigenti e a tutti i suoi iscritti, in particolare a quelli di San Marco in Lamis. Niente e nessuno fermerà mai l’azione giusta a tutela del lavoro, che continuerà contro ogni forma di fascismo e ogni violenza”.

Stampa