Casa: Sicet e Sunia, emergenza in Puglia ma Regione assente

b_280_230_16777215_00_images_new_Sfrattasi.jpg

[Sicet Cisl]

"La situazione abitativa nella nostra regione si fa sempre più critica. Sul fronte delle locazioni private sono in corso di esecuzione oltre mille sfratti per finita locazione che porteranno centinaia di famiglie a non avere più una casa" e "nel momento in cui scadrà il blocco degli sfratti, quindi dal prossimo luglio, saranno messi in campo altri 10 mila sfratti per morosità. Tutto questo non farà altro che andare a peggiorare il disagio socio economico in Puglia". Lo denunciano in una nota i segretari generali Sunia Puglia Nicola Zambetti e Sicet Puglia Paolo Cicerone, che parlando di "latitanza" della Regione. "In questo contesto estremamente critico - dicono - dobbiamo riscontrare che la Giunta regionale nel 2020 ha ridotto il fondo per la morosità incolpevole da 15 a 12 milioni di euro, con il risultato che le domande giunte ai Comuni superano ampiamente le somme disponibili, che peraltro non sono state ancora trasferite. Abbiamo richiesto un tempestivo incontro con le istituzioni regionali - concludono - e l'immediata convocazione della cabina di regia sull'emergenza abitativa e ci aspettiamo che all'ascolto e al confronto corrisponda un'immediata attivazione concreta delle istituzioni".

Stampa