Vaccini, Cisl Cgil Uil: vaccinare le Guardie giurate particolari

b_280_230_16777215_00_images_new_bandiere-Fisascat.jpg

[Fisascat Cisl]

In una lettera al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e all’Assessore alla Sanità,Luigi Lopalco, i Segretari generali di Fisascat Cisl Puglia,  Filcams Cgil e  Uiltucs Uil, Antonio Arcadio, Barbara Neglia e Giuseppe Zimmari, chiedono la vaccinazione delle guardie particolari giurate perché lo scorso 11 febbraio il Ministero dell’Interno ha diramato a tutti i Prefetti una circolare avente ad oggetto: “Piano nazionale di vaccinazione; programma prioritario per le Forze Armate e le Forze di Polizia”, ritenendoli alla stregua del personale operante negli altri servizi-essenziali. Nonostante il ruolo sussidiario e complementare a quello delle Forze dell’Ordine che la normativa affida al settore delle guardie particolari giurate e nonostante i Vigilanti sono incaricati di pubblico servizio ma anche impegnate nei servizi fondamentali per la nostra Regione come nei porti, aeroporti, stazioni ferroviarie ecc. ecc., a supporto delle forze pubbliche, evidenziando però la disparità di trattamento, anche nel piano di vaccinazione. “Alla luce di quanto appena scritto chiediamo l’inserimento degli operatori della sicurezza privata nella priorità vaccinale, visto il loro ruolo nei servizi essenziali. Si tratta di lavoratori che in questi mesi di emergenza pandemica hanno sempre garantito la sicurezza e l’ordine dei siti produttivi privati e pubblici e certamente continueranno a farlo con disciplina, professionalità e dedizione – concludono Arcadio, Neglia e Zimmari” –.

Stampa