Pensionati: Cisl e Fnp Cisl Puglia, appello alle Regione Puglia per ridefinire obiettivi e azioni

b_280_230_16777215_00_images_new_bandiere-Fnp.jpg

Anziani delusi e sfiduciati ma colmiamo i ritardi

[Cisl Puglia, Fnp Cisl]

“L’impegno di tutti sarà quello di offrire un contributo per ridefinire obiettivi e azioni a sostegno delle proposte da presentare alla Regione Puglia ed alle Direzioni delle Azienda Sanitarie Locali e degli Ambiti Territoriali a favore degli anziani”. Così i Segretari generali della Cisl Puglia e della Federazione dei Pensionati regionale, Antonio Castellucci e Filippo Turi, dopo l’incontro per fare il punto della situazione sulle politiche sociali e sanitarie rivolte alle persone più fragili e agli anziani. “Sul piano del Welfare regionale si è preso atto positivamente dell’iniziativa unitaria e nella giornata regionale dell’invecchiamento attivo prevista dalla stessa legge regionale 16/2019 – aggiungono – e dell’impegno assunto dall’Assessora regionale Barone affinché, a due anni dall’approvazione, siano colmati i ritardi che hanno deluso, fino a questo momento, le tante aspettative e alimentato sfiducia e disincanto tra le migliaia di pensionati che hanno contribuito alla sottoscrizione della proposta di legge. È proprio in questa difficile fase di possibile uscita dalla situazione pandemica che la Cisl e la Federazione dei Pensionati intendono da subito, confermare la disponibilità per attivare un percorso delle disposizioni attuative, attraverso un confronto costruttivo in grado di riaccendere l’interesse e le speranze di una popolazione anziana duramente provata dalla pandemia. Le Segreterie intendono, altresì, approfondire le questioni dell’invecchiamento attivo e dei diversi bisogni che ne scaturiscono, in una sorta di patto generazionale per valorizzare le conoscenze acquisite dagli anziani e dai più giovani, anche alla luce dei notevoli investimenti in ambito sociale e sanitario che arriveranno nel territorio regionale, previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ed alla legge sulla non autosufficienza, riforma già all’attenzione di un positivo confronto in sede nazionale con le Organizzazioni sindacali”.

Stampa